DETOX

Che ne facciamo da oggi del chilo in più che le feste ci hanno lasciato attorno all’ombelico?
Mi avete scritto a decine e allora rispondo qui, per tutti.
Il peso guadagnato velocemente, per fortuna, é anche il più veloce da smaltire. Basta far seguire ai quindici giorni di festeggiamenti, un analogo periodo di attenzioni uguali e contrarie.
Ci siamo mossi poco: camminate almeno 30 minuti di fila a passo veloce, tutti i giorni. Riprendete l’allenamento in palestra, se ci andavate già, o fateci un pensiero. E in questo periodo utilizzate di meno la macchina e spostatevi di più a piedi.
Abbiamo ingerito molti carboidrati semplici e complessi (pane, zucchero, pizza, dolci, tortellini): dimentichiamo dolci, biscotti, cornetti, pane e grissini per due settimane. E sostituiamo la pasta con riso, meglio se integrale.
Abbiamo bevuto, troppo alcool, spesso pure di scarsa qualità. Per quindici giorni versiamo nel bicchiere solo acqua e the, che saranno alleati preziosi della nostra bilancia.
Le verdure sono state le grandi assenti nei banchetti delle feste. Al contrario non devono mai mancare, crude o cotte, in ognuno dei prossimi 30 pasti.
Ma non perdiamo invece la buona abitudine che abbiamo trovato sotto l’albero: quella di mangiare insieme. Sforzatevi di evitate, almeno in questo periodo, i panini di fronte allo schermo, le barrette sgranocchiate in macchina, i tranci di pizza da passeggio, i piatti tolti dal frigo e trangugiati in solitudine. Se potete, ritrovatevi a casa anche per pranzo, e radunate la famiglia a tavola per la cena, coinvolgendo anche i più giovani, che possono uscire dopo. E nei prossimi quindici giorni, almeno quando masticate, spegnete tutti i telefoni. Vedrete che i chili di troppo se ne andranno via più in fretta mentre vi si appiccicherà addosso una certezza granitica: malgrado la società 3.0 possiamo ancora essere umani.

I commenti sono chiusi